06/04/2020 h.23.30
E mentre arrivavi tu, caro Matteo, mamma cantava le canzoni di Coez nelle pause tra un’onda e l’altra, papà le stringeva forte le mani e insieme sorridevano. I massaggi e l’ambiente caldo di casa hanno permesso un inizio dolce ma intenso, nella luce del terrazzo di casa, tra un vocalizzo e qualche risata. Ho conosciuto i tuoi genitori solo poco tempo prima, ma ci siamo subito tuffati nella fiducia e ora abbiamo il ricordo di un’esperienza meravigliosa e unica vissuta insieme.

Grazie e buona vita da Teresa e tutte le Maree🙏🏾❤️